La pelle è l’organo più esteso del nostro corpo ed è spesso “ riflesso “ dello stato di salute del nostro organismo inteso sia come malattia che come benessere. Infatti molte patologie dermatologiche come acne, psoriasi, vitiligine, dermatiti allergiche, caduta di capelli possono essere l’espressione di patologie che hanno colpito contemporaneamente altri organi.
La patologia cutanea e lo stesso invecchiamento cutaneo possono essere invece causa di risvolti psicologici
sulla vita del paziente.
Queste strette interrelazioni tra pelle-malattia-stato psicologico ed aspetto estetico hanno contribuito ad incentivare la ricerca dermatologica.
Patologie che un tempo richiedevano trattamenti estenuanti con l’applicazione di creme ed unguenti, spesso maleodoranti, possono essere curate con la sola assunzione di compresse.
Rallentare e combattere l’ invecchiamento cutaneo oggi è molto più semplice e si adottano tecniche sempre meno invasive come laser che permettono di poter immediatamente riprendere la propria attività.
Grazie alla dermatoscopia la diagnostica , la cura e la prevenzione dei nevi e dei tumori cutanei ha fatto enormi passi in avanti.
La cura dei melanomi stessi si avvale oggi di farmaci e vaccini estremamente efficaci, macchie rosse (angiomi) un tempo non curabili,oggi possono essere eliminate con i laser.
La Vitiligine può essere risolta nella maggior parte dei casi con cure domiciliari e con la fototerapia.
L' Acne può essere debellata in maniera definitiva e gli esiti cicatriziali combattuti efficacemente con i laser.
La Caduta dei capelli può essere risolta con nuovi farmaci e metodiche ambulatoriali di rinfoltimento.
Le strette interelazioni tra sistema endocrino e pelle permette di utilizzare cure ormonali mirate per la risoluzione di aumenti di peluria, acne e caduta dei capelli.
Le malattie veneree come la sifilide, herpes e condilomi hanno avuto inoltre negli ultimi anni una recrudescenza.